LA SOLIDARIETA’ DELL’SBM di Trento

Il SINDACATO di BASE MULTICATEGORIALE di Trento condanna il comportamento discriminatorio della direzione DANA ITALIA S.p.A. di Arco tenuto lo scorso venerdì 18 ottobre 2013, allorquando ha inibito l’ingresso in fabbrica al rappresentante provinciale dello SLAI-COBAS Massimo Barletta, in occasione del previsto incontro fra la RSU e l’azienda medesima.
Censura, altresì, le dichiarazioni rilasciate dalla segreteria provinciale della FIOM trentina (oggi apparse sul quotidiano L’ADIGE) che, immemore dei fatti occorsigli alla FIAT di Pomigliano e di Mirafiori, si erge a paladina della classe operaia italiana, riversando la propria ira sui delegati e la dirigenza sindacale dello SLAI-COBAS anziché assumere la difesa dei diritti sindacali a prescindere.
Solidarizza, inoltre, con tutti i lavoratori della DANA ITALIA S.p.A. e con i loro rappresentanti sindacali di fabbrica, palesemente discriminati in spregio del dettato costituzionale che sancisce il diritto alla libera associazione sindacale.
Fraternizza, infine, con il rappresentante provinciale dello SLAI-COBAS Massimo Barletta e con tutta l’organizzazione duramente colpiti dall’arroganza padronale, alla quale si deve sempre rispondere senza temerne la reazione e le conseguenze.
Chi lotta rischia e può anche perdere, ma chi non lotta e non si ribella è già sconfitto!
Trento, 21 ottobre 2013

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in NEWS. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...