FIAT: DA POMIGLIANO A NOLA SI MOBILITANO I LAVORATORI CONTRO LO STRAORDINARIO

Comunicato stampa

FIAT: DA POMIGLIANO A NOLA SI MOBILITANO I LAVORATORI CONTRO LO STRAORDINARIO

ASSEMBLEA BOOMERANG DI FIM, UILM, FISMIC E UGL STAMATTINA AL REPARTO WCL DI NOLA DELLA FIAT CRESCE LA MOBILITAZIONE SINDACALE PER I PICCHETTI CONTRO IL SABATO LAVORATIVO

Le segreterie territoriali di Fim, Uilm, Fismic ed Ugl (i sindacati confederali firmatari dell’accordo di Pomigliano) avevano convocato stamattina, fuori dai cancelli, l’assemblea dei lavoratori reparto WCL distaccato a Nola, da 4 anni in cassa integrazione e con la cigs in scadenza il prossimo 13 luglio e non ancora rinnovata.

A fronte della crescente rabbia dei lavoratori di Fiat Pomigliano, Ex Ergom Napoli e WCL Nola e data da anni di cigs senza futuro e a rischio licenziamento, le sigle sindacali avevano indetto l’assemblea per “tranquillizzare gli animi ” dei circa 300 addetti al di Nola a fronte della crescente mobilitazione operaia in atto (dall’affollata assemblea del 1° maggio scorso di Pomigliano ai presidi alla Regione Campania di Slai cobas all’assemblea di ieri della Fiom a quella unitaria che si terrà martedì prossimo 4 giugno, h 10, nei locali dello Slai cobas Pomigliano). A dispetto degli intenti il risultato dell’assemblea di stamattina ha sortito un vero e proprio “effetto boomerang” per le sigle sindacali che hanno indetto l’iniziativa: evidenti, le difficoltà e di Crescenzo Auriemma della segreteria regionale Uilm e Michele Liberti segretario Fim di Napoli a fronte delle pressanti e comprensibili “richieste di garanzie occupazionali” poste con forza dai lavoratori (Fismic ed Ugl hanno a questo punto desistito dall’intervenire).

“Al di la delle chiacchiere vuote dei sindacalisti firmatari e della loro a fronte della scadenza della cigs il 13 luglio ed alla prospettiva dei licenziamenti” ha detto in assemblea Tommaso Pirozzi operaio del reparto di Nola suscitando il forte consenso dei lavoratori… “è il momento di passare all’azione ed alla forte mobilitazione sindacale” a cominciare dalla prossima assemblea di martedì 4 giugno a Pomigliano per preparare i presidi unitari di tutti i lavoratori Fiat (da Pomigliano a Nola all’ex Ergom) contro i sabato di straordinario a Pomigliano a fronte di migliaia di addetti in cigs che stanno rischiando il posto di lavoro, bisogna mettersi in moto tutti indipendentemente dalle inscrizioni o meno a qualsiasi sigla sindacale”.

Comune il consenso dei lavoratori a “mettersi in moto” per preparare le prossime iniziative di lotta fino al blocco dello straordinario in Fiat.

Slai Cobas Fiat Alfa Romeo e terziarizzate – Pomigliano d’Arco, 30/5/2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...