TESSERAMENTO 2013 ALLO SLAI COBAS TRENTINO: PER LA COSTRUZIONE DI UN SINDACATO DI CLASSE

TESSERAMENTO 2013tessera rid 111

L’accordo interconfederale padroni-sindacati (CGIL-CISL-UIL) del 28 giugno 2011 recepiti dall’art.8 della L148/11 ha aperto la strada da un lato alla deroga in peggio dei contratti collettivi di lavoro e delle stesse norme di legge e dall’altro ad una riduzione dei diritti sindacali per i cobas, i sindacati di base e la stessa FIOM. Questi accordi hanno anche spianato la strada alla controriforma del lavoro Fornero che oltre all’abbattimento dell’art.18 ha reso più facili i licenziamenti collettivi.
A fronte di tutto questo si è registrata una complicità di fondo tra i partiti di potere, il governo Monti, ed i sindacati confederali che ha ridotto e persino paralizzato la capacità di resistenza e di lotta dei lavoratori.
Ogni giorno nuove inchieste svelano che la corruzione è penetrata in profondità negli apparati di CGIL-CSIL-UIL. Questo contribuisce a spiegare perché questi sindacati sono ormai irreversibilmente complici dei padroni e dei vari governi ‘amici’.
Siamo di fronte ad situazione sempre più intollerabile di precarizzazione e flessibilizzazione del lavoro che grava pesantemente sui lavoratori, sui salari e sulla qualità della vita delle loro famiglie. Accanto a questo sempre nuove tasse e continui aumenti dei prezzi, anche grazie al famigerato EURO introdotto dai governi di centro destra e “centro-sinistra” con il pieno appoggio dei sindacati confederali.
In questo quadro sta avanzando la tendenza alla costruzione di un nuovo sindacato dei lavoratori, un sindacato senza corrotti, un sindacato di classe, un sindacato di lotta. Questa tendenza è irreversibile perché i lavoratori non possono stare senza un loro sindacato che li rappresenti, li sostenga e li guidi ed organizzi nella lotta. In primo luogo ci sono i cobas operai ed i sindacati autorganizzati e di base, ma anche nella FIOM e nella sinistra sindacale cresce un giusto malcontento e sono sempre di più i lavoratori che stanno pensando che oltre che con i servi dei padroni di CISL e UIL sia necessario rompere con i la CGIL complice di Monti e Bersani.
A livello locale nel Trentino negli ultimi anni lo Slai Cobas è entrato anche nelle RSU di importanti fabbriche (Dana, Malgara Chiari e Forti di Avio ecc.) ed è in procinto di entrare in altre. Ovunque lo Slai Cobas si distingue dagli altri sindacati perché non accetta di rappresentare gli interessi di pochi, perché non cerca privilegi e non si vende, perché è coerente con le logiche di difesa degli interessi operai e perché si muove con intelligenza, con spirito unitario e con coraggio e determinazione.
Nel Trentino sono ormai diverse le organizzazioni sindacali di base. Lo Slai Cobas lavora in modo unitario nella prospettiva del sindacato di classe in particolare con il Sindacato di Base Multicategoriale (SBM) di Trento con cui ha sottoscritto un patto federativo. L’SBM è formato da decine di lavoratori espulsi dalla CGIL del Trentino perché considerati troppo ‘radicali’ ed anch’essi presenti in svariati posti di lavoro.
Lo Slai Cobas si muove nello spirito dell’autorganizzazione, con l’idea che i lavoratori possano e debbano diventare i protagonisti. Lavora quindi anche a collegare i lavoratori delle varie situazioni ed a cercare, il più possibile, di supportare con la solidarietà e la mobilitazione collettiva, le iniziative di resistenza e di lotta, anche individuali, in atto nei singoli posti di lavoro.
Lo SLAI COBAS è un associazione sindacale che opera per lo sviluppo della coscienza di classe e della lotta degli operai e dei lavoratori ed è sulla base di questi principi che promuove il tesseramento 2013.
SLAI COBAS DEL TRENTINO http://www.slaicobastrentino.wordpress.com cell. 3482448231

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in NEWS. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...