MILANO: SCIOPERO CONTRO GESTIONE DELLA RSA G. Gerosa Brighetto

Il Comune di Milano ha appaltato quasi tutte le strutture geriatriche a cooperative sociali per risparmiare sui costi, per disimpegnarsi dal compito fondamentale di garantire l’assistenza alle persone bisognose, così gli ospiti delle Residenze Sanitarie Assistenziali, ex lavoratori ed ex lavoratrici che hanno costruito questo paese e hanno contribuito a creare le ricchezze e a pagare la bella vita che i signori politi si assicurano, spesso in modo fraudolento, diventano merce umana per far arricchire amministratori e soci onorari delle cooperative.
Il Comune è il primo responsabile di questo fatto, seguono a ruota i “padroni” delle cooperative sociali che approfittano di questa situazione in cui migliaia di soci e socie lavoratrici sgobbano per arricchirli.
La situazione occupazionale e di sfruttamento che si è consolidata presso la RSA di via Mecenate e la conseguenza di tutto ciò, una gestione al filo della legalità ha creato una situazione esplosiva con ricadute sul personale che vi lavora e sull’utenza che non può reagire.
Lavorare sott’organico è la regola, ( i signori responsabili di ogni sorta si affanno sempre a sostenere che loro rispettano gli standard occupazionali regionali), utilizzando impropriamente il fatto che i politici della Regione Lombardia, che decidono con quanti operatori si deve lavorare nei reparti, hanno abbassato in questi ultimi anni così tanto gli standard che qualsiasi azienda anche truffaldina non può fare a meno di superarli, se vuole lavorare
TUTTO CIO’ HA GIA PRODOTTO :
• La mancanza di rispetto per la salute, l’assistenza e la qualità della vita degli anziani.
• La perdita del rispetto e della dignità e della salute delle operatrici e degli operatori..
• Il contenimento e la riduzione dello stipendio.
Cosa sta successo nella RSA G. Gerosa Brighetto ?
Sono stati spostati anziani ed operatori per permettere una ristrutturazione del pavimento che il Comune di Milano ha in cantiere da 4 o 5 anni, in questo modo anziani sballottati da una parte all’altra ma anche operatrici e operatori trasferiti impropriamente, giustificando il tutto con l’equazione meno posti letto = meno rette pagate, di conseguenza fuori l’equivalente in stipendi da erogare.
E’ evidente che questa feroce ristrutturazione ha portato ad una impennata dei carichi chi lavoro, subito vengono cambiati i turni di lavoro, viene flessibilizzata l’entrata in servizio mattutina e pomeridiana, in questo modo nei reparti per qualche ore si ritrova una solo operatrice/re a svolgere mansioni che devono essere per forza svolte in due; la sicurezza degli ospiti e del personale non interessa alla responsabile di questa gestione repressiva e reazionari. Sembra di essere in guerra con poco personale perché il resto è al fronte a combattere, mentre sappiamo che la disoccupazione aumenta e anche operatori sanitari di qualsiasi qualifica vengono sbattuti in mezzo alla strada per risparmiare sui costi.
DOBBIAMO DIRE BASTA A QUESTA TREMENDA SITUAZIONE .
Lo Slai Cobas in questa struttura con le lavoratrici e i lavoratori ha condotto le sue battaglie, osteggiate dal padrone, ma spesso osteggiate anche dalle organizzazioni sindacali confederali; non ultima la vertenza vinta sulle operatrici dette “Jolli”, che si dovevano sobbarcare i reparti più pesanti senza un turno di lavoro e sempre ricattate dalla dirigente, oggi devono essere trattate uguale alle altre anche la situazione è grave per tutti.
Adesso più che mai serve autorganizzarsi e cominciare a rispondere tutti insieme a questo sfacello,

DOBBIAMO DIRE UN FORTE NO :
• ALL’AUMENTO DEI CARICHE DI LAVORO.
• ALLA GESTIONE REPRESSIVA DELLA DIRIGENTE.

PREPARIAMO UN’ASSEMBLEA GENERALE PER ORGANIZZARE LO SCIOPERO E LA RESISTENZA A QUESTA POLTICIA REPRESSIVA PER METTERE AL PRIMO POSTO GLI INTERESSI E LA SALUTE DELLE OPERATRICI ED OPERATORI, LA QUALITA’ DELLA VITA DEGLI ANZIANI RICOVERATI !!
SLAI COBAS RSA G. Gerosa Brighetto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...