Siglato il patto federativo tra lo SLAI COBAS del Trentino ed il SINDACATO di BASE MULTICATEGORIALE di Trento


A partire dalla costituzione del SINDACATO di BASE MULTICATEGORIALE, in seguito alla vergognosa espulsione con accuse infamanti di decine di lavoratori dalla CGIL del Trentino, le due organizzazioni sindacali hanno avviato rapporti di collaborazione, cooperazione e mutuo sostegno. Sono state anche indette, congiuntamente, assemblee, convegni e manifestazioni sino all’ultima iniziativa del 2 giugno scorso quando un corteo di lavoratori ha contestato la presenza della Fornero al cosiddetto festival dell’economia di Trento.
Attraverso questi passaggi le due organizzazioni hanno verificato una significativa convergenza sul piano delle finalità e della valutazione della situazione economica e politica nazionale e trentina.
In particolare ci si propone di lavorare per la costituzione di un sindacato di classe a fronte dell’irreversibile degenerazione e corruzione dei sindacati confederali. In questo senso si intende anche lavorare per incrinare, sul piano del monopolio dei diritti sindacali, la dittatura di CGIL-CISL-UIL sui posti di lavoro.
Il SINDACATO di BASE MULTICATEGORIALE e lo SLAI COBAS ritengono l’attuale governo Monti peggiore, se possibile, di quelli precedenti e non a caso proprio da questo governo, con il supporto diretto ed indiretto dei sindacati confederali, sono partiti attacchi devastanti sia all’art. 18 ed alle residue tutele dei lavoratori, sia alle condizioni di vita delle masse popolari (introduzione dell’IMU e del pareggio in bilancio nella carta costituzionale).
Per quanto riguarda la realtà trentina la valutazione delle due organizzazioni sindacali è che la Giunta Dellai si muove organicamente nel solco della linea del governo Monti come ben attestato dallo svolgimento dello stesso festival dell’economia di inizio mese a Trento.
Dellai si appresta a tagliare ulteriormente i servizi, le scuole, la sanità, i trasporti, questo mentre riduce le tutele per i licenziati, i disoccupati, gli invalidi ed i portatori di handicap. Intatto nuovi flussi di denaro pubblico vengono dirottati verso le imprese, le banche e le miriadi di associazioni parassitarie che sostengono l’attuale governo locale.
Contro la Giunta Dellai manca ancora una vera opposizione che può solo essere rappresentata dai lavoratori in difesa dei propri interessi e degli interessi di tutti gli strati popolari.
Il patto federativo siglato tra le due organizzazioni sindacali è relativo alle seguenti questioni: assistenza sindacale e legale ai lavoratori; diritti sindacali; formazione; cultura-socialità-identità ed internazionalismo; lo sviluppo del lavoro sindacale di classe nel Nord-Est.
Le due organizzazioni sindacali daranno vita anche ad un organismo direttivo congiunto per articolare e concretizzare il patto e per gestire la “Federazione sindacale di classe SBM e SLAI COBAS del Trentino”.
Per il SINDACATO di BASE MULTICATEGORIALE, Gianluca FERRETTI (3345800694) e Fulvio FLAMMINI (3495366000)
Per lo SLAI COBAS del Trentino, Sebastiano PIRA (3482448231)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...