DALLE MOGLI DEGLI OPERAI DI POMIGLIANO A QUELLE DEI CANTIERI NAVALI DI CASTELLAMMARE AI PRECARI SICILIANI: UNIRE LE LOTTE E RIBELLARSI !

Comunicato stampa

“Come donne per dare un forte contributo ai lavoratori, ai nostri padri, mariti e compagni”…

DALLE MOGLI DEGLI OPERAI DI POMIGLIANO A QUELLE DEI CANTIERI NAVALI
DI CASTELLAMMARE AI PRECARI SICILIANI: UNIRE LE LOTTE E RIBELLARSI !

DOMANI ASSEMBLEA OPERAIA A POMIGLIANO, SEDE SLAI COBAS, ORE 10.30

La lettera inviata dalle mogli degli operai di Fiat Pomigliano a quelle degli operai di Termini Imerese – e ripresa a tambur battente dalle mogli degli operai dei Cantieri Navali di Trapani e da quelle degli operai di Fincantieri, Avis ed indotto di Castellammare – sta “facendo scuola” e sono numerose le adesioni che si riscontrano ora dopo ora. Significativa la presa di posizione dei lavoratori precari della Sicilia in lotta contro gli annunciati licenziamenti che partiranno a fine 2012: “non può esserci altro che la volontà di unire le lotte e ribellarsi a un sistema che oggi rende carta straccia i diritti sanciti dalla Costituzione Italiana. Per questo al coro delle mogli degli operai vogliamo unire il grido di protesta dei 22.500 precari siciliani degli enti locali”. A queste voci si aggiungono quelle di tante altre donne come Maria – moglie di un operaio della Fiat – che sollecita la mobilitazione delle mogli degli operai della provincia di Napoli… “per costituire di fatto un più ampio comitato di lotta di donne, indipendente dalla politica e dai sindacati, per permettere proprio a donne come me, non iscritte a partiti o sindacati, di dare un forte contributo ai lavoratori, ai nostri padri, mariti e compagni”. A riprendere la “questione operaia” sono già scese in campo, inoltre, significative realtà di studenti universitari e sociali di Napoli (CAU ed laboratorio politico ISKRA) ed esponenti politici di Comunisti – Sinistra Popolare, Partito Comunista dei Lavoratori e Sinistra Critica. All’attivo pubblico di domani, h 10.30, sede Slai cobas Pomigliano, parteciperanno, tra gli altri, Mara Malavenda e Vittorio Granillo, delegazioni di mogli degli operai di Pomigliano, e Fincantieri, Avis ed indotto di Castellammare di Stabia, esponenti dei precari siciliani, di collettivi universitari e associazioni, l’avv. Giuseppe Marziale, i segretari nazionali di Comunisti – Sinistra Popolare Marco Rizzo, del Partito Comunista dei Lavoratori Marco Ferrando e Nando Danna del coordinamento nazionale di Sinistra Critica.

Slai cobas Fiat Alfa Romeo e terziarizzate – Pomigliano d’Arco, 24/5/2012
http://www.slaicobas

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in NEWS. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...