QUAL’E’ LA SITUAZIONE A POMIGLIANO ? COSA FA REALMENTE LA FIOM ?

Comunicato stampa

con un volantino distribuito in giornata ai cancelli della fabbrica lo Slai Cobas rivendica il proprio ruolo “essenziale ed importante” nella lotta dei lavoratori per la democrazia con le prime importanti vittorie contro la svolta autoritaria in atto concertata dall’azienda coi sindacati confederali:

1) ripetute sentenze della magistratura hanno in questi mesi accolto i ricorsi dello Slai Cobas, reintegrato in fabbrica numerosi lavoratori, condannato la fiat per i licenziamenti arbitrari a pomigliano e la pretesa aziendale – in ossequio al “ricatto marchionne” – di tenere fuori dai cancelli i diritti dei lavoratori e quelli sindacali

2) “al di la delle chiacchiere degli altri sindacati presenti in fabbrica, noi come Slai Cobas (come gia’ abbiamo fatto lo scorso giugno col referendum, organizzando e dando forza e voce alle ragioni dei lavoratori mentre la fiom si ritirava sull’aventino) oggi stiamo continuando a tenere aperta una partita che la fiat che aveva sperato di chiudere 5 mesi fa nella maldestra speranza di precipitare i lavoratori in un moderno medioevo industriale”

3) ma con quale faccia tosta Landini (l’apprendista stregone) fa finta di strapparsi i capelli per il paventato “attacco senza precedenti al sistema democratico, di relazioni sindacali e costituzionale nel nostro paese ad opera della fiat che metterebbe a rischio la rappresentanza sindacale” nella futura new co. di pomigliano e nelle altre fabbriche fiat quando gia’ da oggi la Fiom, anticipando la stessa Fiat ed assieme agli altri sindacati impedisce il rinnovo della rsu a pomigliano decadute da ben 1 anno e 6 mesi, violando il diritto soggettivo dei lavoratori ad organizzarsi in sindacato con libere elezioni?!

4) ma quale credibilita’ puo’ avere chi oggi impedisce l’organizzazione sindacale e le libere elezioni dei lavoratori a pomigliano continuando a coprire i reparti-confino e nello stesso tempo pretende di condannare la Fiat perche’ domani (sic) vorrebbe fare la medesima cosa?!

Come e’ possibile che (tranne rarissime eccezioni) la stampa cosiddetta “illuminata e democratica” omette di informare l’opinione pubblica su questa acclarata “schizofrenia sindacale”, sostituendo la liberta’ di stampa con l’asservimento ai vari potentati politico-sindacali?!

Intanto, “contro la barbarie del piano marchionne ed il coorrelato golpe sindacale gia’ in atto a Pomigliano” e per rompere l’accerchiamento “bipartisan e di regime” a danno dei lavoratori lo Slai Cobas prepara forti e prossime iniziative giudiziarie, sindacali e pubbliche, con valenza nazionale e aperte ad artisti e giuristi culminanti nel prossimo mese di gennaio.Slai Cobas Fiat Alfa Romeo e terziarizzate – Pomigliano D’Arco, 18/11/2010

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...