Slai Cobas Alfa Romeo di Arese: SCIOPERO AL 100% di tutti i 1.000 lavoratori Fiat di Arese

Alfa Romeo di Arese:
SCIOPERO AL 100%
di tutti i 1.000 lavoratori Fiat di Arese

Questa mattina tutti i lavoratori, senza eccezioni, tutti i circa 1.000 lavoratori della Fiat di Arese hanno scioperato per 4 ore contro la deportazione a Torino di 232 lavoratori di Fiat Group automobiles, ai quali la Fiat vuol far seguire a breve tutti gli altri per “liberare” l’area di 2milioni e 350mila mq di Arese e lasciarla alla “loro” speculazione con Expo 2015.

All’esterno della portineria centrale, fin dalle 6.30 del mattino, è stato allestito un presidio al quale hanno poi partecipato durante la mattinata non solo i lavoratori di Fiat Auto (300) e di Fiat Powertrain (250) ma anche del call center (300) e delle altre aziende collegate alla Fiat (150).

I lavoratori dell’Alfa Romeo non mollano.

Lottiamo per:
1.No ai trasferimenti=deportazioni a Torino;
2.mantenimento lavorazioni ad Arese;
3.nuove produzioni Fiat/Alfa Romeo per Arese;
4.stop alle delocalizzazioni Fiat all’estero;
5.divisione del lavoro fra tutti gli stabilimenti, senza chiuderne nessuno;
6.eliminazione del reparto confino fatto dalla Fiat a Nola (Napoli);
7.stop ai finanziamenti pubblici alla Fiat quando licenzia e chiude gli stabilimenti.

Lo Slai Cobas chiede un incontro immediato con la Regione Lombardia e Formigoni:

non è accettabile che la Fiat butti sulla strada i lavoratori di Arese e continui a comandare con i suoi uomini sui 2 milioni e 350mila mq dell’area di Arese ove, con l’Expo 2015, ci sarà una mega speculazione con alberghi di lusso, ville con piscina, il più grande centro commerciale d’Europa, ecc..
la Regione ha firmato con noi e tutti i sindacati nel 2003-2004 un accordo che prevedeva su Arese l’auto ecologica e la mobilità sostenibile; ora deve battere un colpo e non può far finta di niente.

E nel sito di Arese (2 milioni e 350 mila mq ubicati su 4 comuni), ove lavorano già 1500 lavoratori extra Fiat, i lavoratori devono avere normali diritti e non trattati come schiavi con lavoro precario, sottopagato e senza diritti;
E i giovani della nostra zona devono avere un posto di lavoro e non abbandonati alla disoccupazione perenne!|

Martedì 10 novembre 2009 alla ore 9.30
al Pirellone
MANIFESTAZIONE DEI LAVORATORI DELL’ALFA ROMEO

Arese, 5 nov. 2009 Slai Cobas Alfa Romeo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...